Crea sito

La Fragola Milanese Australia: Episodio 13

LFM esplora i fast food

McDonald’s

20061213mcdonalds.gifTutti in Italia lo conoscono perché è uno dei pochi marchi stranieri che è riuscito a varcare il confine con successo, il simbolo per eccellenza del fast-food. Qui è diffusissimo con almeno una sede in quasi ogni cittadina, per quanto riguarda i piatti offerti praticamente è tutto identico a quello che abbiamo in Italia. Le poche differenze sono il Mac Café che offre tutti i prodotti di panetteria e pasticceria che vanno alla grande da queste parti come donuts e banana bread, insieme alla solita scelta di caffé tipico locale. In aggiunta hanno anche il menù per la colazione a base di panini con uova e bacon e i micidiali hashbrown, cose che da noi non attrarrebbero nessuno. Un’altra chicca è tutto il menù esclusivo per l’Australia che ha come ingrediente centrale il famoso Angus Beef, la carne rivendicata orgogliosamente come 100% Made in Australia. L’unica altra differenza che mi viene in mente sono i prezzi: qui il Mac è carissimo.

SubWay

subway-logo.jpgUna catena la cui specialità sono i panini fatti sul momento e dove l’offerta di companatico e condimento è stupefacente. Si parte dal panino che può essere di 5 tipi diversi e che si può scegliere lungo 6 pollici o un piede (circa 30cm), il primo stadio è il pezzo forte con una scelta che va dal prosciutto, alle polpette col sugo, tonno, salame, salsiccia, petto di pollo impanato, pollo teriyachi e tanto altro. Secondo stadio 3 diversi tipi di formaggio e la possibilità di avere il panino riscaldato. Terzo stadio: le verdure con insalata, pomodori, peperoni, peperoncini, olive, carote, cetriolo, olive e cipolle, tutte freschissime e appena tagliate, si può scegliere quello che più si preferisce oppure fare come faccio io di solito: «Everything you can put inside». Ultimo stadio: una gamma infinita di salse e per chiudere, sale e pepe. Il bello di SubWay è che ogni stadio è completamente arbitraio, con la scelta del pezzo forte al primo stadio si decide il prezzo del panino, il resto è lasciato all’immaginazione del cliente e non ci sono rincari se si decide di mettere qualcosa in più o in meno. Inoltre è uno dei pochi che ha degli effettivi prezzi da fast-food, dato che con circa 10AUD ci si porta a casa un panino lungo quasi mezzo metro e un drink. Per finire, vista l’abbondante presenza di verdura e la totale assenza di fritti, secondo me rimane uno dei più sani che si possano trovare.

Hungry Jacks

Hungry_Jack%27s.svgConosciuto mondialmente come Burger King, il fatto che qui abbia un nome diverso è una peculiarità tutta australiana. Il menù offerto è identico a quello che abbiamo anche in Italia a parte il menù per colazione e in aggiunta vendono anche i mini hamburger, grandi più o meno come una mela. I prezzi sono leggermenti più cari di McDonald’s. Punto a favore: concedono la possibilità di riempire una seconda volta il drink.

KFC

300px-KFC_logo_svg.pngFamosissimo negli Stati Uniti e assente in Italia è reso celebre dal suo pollo fritto: il Kentucky Fried Chicken, ingrediente centrale di tutti i prodotti venduti. La quantità di frittura rasenta il letale ma rimane il mio preferito in assoluto, la scelta non è vastissima: qualche hamburger, il cestello con le crocchette o le cosce di pollo rigorosamente frittissime, patatine, qualche dessert e poco altro.
I prezzi sono mediamente contenuti, le porzioni mastodontiche e la diffusione sul territorio è paragonabile a quella di MacDonald’s.

Oporto

Oporto.jpgUna catena australiana, specializzata solo in prodotti che hanno come ingrediente principale il loro pollo grigliato sul momento che ricorda vagamente, per il mix di spezie, il pollo alla portoghese. La gamma offerta di panini è vasta e molto invitante, con verdure fresche e una deliziosa gamma di salse. Hanno anche loro il menù per la colazione. I prezzi sono mediamente contenuti se non si vuole strafare ma i panini di fascia alta sono un po’ cari per essere un fast-food. La diffusione è ridotta, per ora l’ho visto solo nelle grandi città.

Red Rooster

rr.jpgUn’altra catena focalizzata moltissimo sul pollo ma che offre allo stesso tempo altri generi di pietanze. Il pollo è fritto in maniera simile a KFC e tutto sommato buono, i prezzi sono in linea con gli altri fast-food. Interessante il mix hawaiano con tutta la frutta rigorosamente fritta, una bomba letale.

MOS Burger

image001%285%29.jpgDirettamente dal sol Levante, la catena di fast-food che riesce a mischiare la cultura americana dell’hamburger con la tipica cucina nipponica. Un mix di panini sorprendente con una gamma vasta e interessante, prezzi tutto sommato contenuti e diffusione ristretta. Decisamente segna la differenza con tutti gli altri.

Tags:, , , , , , ,

Nessun commento.

Lascia un commento

*